Elisabetta Diamanti, Impronte temporali. Mostra

da | Feb 29, 2024 | 0 commenti

PROROGATA FINO A SABATO 13 APRILE!

Un progetto in collaborazione con Argillateatri, la nuova mostra di Elisabetta Diamanti dal 16 marzo al 6 aprile 2024.

Questa nuova mostra di Elisabetta Diamanti ha il Tempo come concetto di fondo: non il tempo di una sola esistenza, ma l’intreccio tra la vita propria, quella dei figli e dei nipoti, interrogandosi su cosa resta di noi e di chi ci segue nel mondo e nella vita stessa.

Un progetto, questo della mostra, che dura da diversi anni e che è stato recentemente ripreso per giungere (forse!) ad una forma definitiva.

Le opere ora riunite nascono tutte da una tecnica incisoria altra, al contempo più intima e più immediata, rispetto a quella più solitamente adottata in altri contesti: con mano sapiente e calibrato ragionamento, da anni la Diamanti ha iniziato ad imprimere sulla cera molle gli abiti suoi di bambina e di donna, poi quelli della sua gemella, quelli dell’infanzia dei suoi figli e infine quelli dei suoi nipoti.

Singole o in coppia, isolate o sovrapposte, le matrici ottenute sono impresse più e più volte su carta preziosa o tessuti resi impalpabili dall’uso, sostituendo al bulino il ricamo, creando giustapposizioni, stratificazioni di segni che evocano tempi passati, ma non cancellati.

Si aggiungono ora nuove opere, nate dall’impressione di indumenti intimi sul tessuto di vecchi jeans: un percorso a ritroso, in cui dall’involucro esterno si giunge all’ultima difesa, fino a mettere a nudo l’anima.

L’antico torchio dalla ruota pesante, usato dall’artista nelle sue stampe, richiede una forza non comune e una competenza eccezionale, trasformandosi in estensione del pensiero e della volontà, macchina non più celibe, ma anzi generatrice di un discorso vitale.

Un lavoro, quello presentato qui da Elisabetta Diamanti, profondamente femminile non nel materiale e nella tecnica, ma nel senso della consapevolezza di sé e della maturità dei rapporti famigliari, trasposti nel gesto artistico con determinazione e costanza.

Il 16 aprile dalle 17.30, in occasione della chiusura della mostra, presentazione del libro ARRIPIZZARI. TESSITRICI DI STORIE, a cura di Alma Daddario: un’antologia con testi di Dacia Maraini, Chiara Alivernini, Maria Rosa Cutrufelli, Toni Maraini, Alma Daddario, Maria Antonietta Coccanari de’ Fornari, Lia Migale, Katia Ippaso, Valeria Moretti, Susanna Schimperna, Veronica Passeri, Orsola Severini, Luisa Stagni, Daniela Bertulu  che entreranno simbolicamente in dialogo con le opere esposte.

 

Il progetto è vincitore di Avviso Pubblico “Raccolta di Proposte progettuali per la realizzazione di eventi, manifestazioni, iniziative e progetti di interesse per l’Amministrazione capitolina di rilevanza cittadina” promosso da Roma Capitale in collaborazione Zètema Progetto Cultura.

Elisabetta Diamanti – Note biografiche

Classe 1959, incisore, ceramista e docente di incisione e stampa, vive e lavora a Roma.

Segnalata nel Repertorio digitale dell’incisione italiana contemporanea di Bagnacavallo, è stata allieva di Guido Strazza negli anni di formazione all’Accademia di Belle Arti di Roma dove ha studiato diverse tecniche artistiche. L’incisione è diventata da moltissimo tempo il suo strumento primario di espressione e anche la sua materia di insegnamento presso le Accademie di Belle Arti di Viterbo e Frosinone, presso le Scuole d’Arte e dei Mestieri di Roma Capitale, nonché in numerosi workshop in Polonia, Danimarca, Spagna, Francia.

Stampa in proprio e presso le stamperie Il Bulino di Roma, Il Salice di Locarno (Svizzera), Josef Weiss Edizioni di Mendrisio (Svizzera), Pangeart Edizioni di Camorino (Svizzera). Dagli anni novanta si confronta con artisti-incisori di livello internazionale nell’ambito di stages e residenze artistiche ad Anversa, Parigi, Lussemburgo, Budapest. Questa esperienza si traduce in una accentuata emancipazione nella gestualità segnica operata sulla matrice.

Risale alla fine deli anni ‘90 l’interesse crescente dell’artista per una rinnovata progettualità artistica che individua nel “libro d’artista” la modalità principe per una ricerca sul rapporto tra matrice-supporto-forma.

L’artista cerca di dominare il mezzo tecnico attraverso una sperimentazione incisoria costante, con il fine di regredire nelle multiformi sembianze che la natura esprime, scomponendo le monadi che le costituiscono, penetrandole e identificandosi in esse.

Sono numerose le mostre alle quali l’artista è stata invitata o ha partecipato in Italia, Norvegia, Belgio, Svizzera, Germania, Lituania, Finlandia, Francia, Serbia, Polonia, Stati Uniti, Spagna, Bulgaria, Ungheria, Gran Bretagna

Altrettanto numerosi gli importanti i premi conseguiti nella sua carriera, terza classificata IX Premio Sciascia 2019.

È membro dell’Associazione Nazionale Incisori Contemporanei dalla sua fondazione, nel 2013.

Le sue opere si trovano in molte collezioni pubbliche e private tra le quali: Galleria Nazionale d’Arte Moderna, Civica Raccolta Bertarelli di Milano, Istituto Nazionale per la Grafica di Roma, Archivio Libro d’Artista Cassino, Archivio Sapporo International Print Biennal – Japan, Museo Reale d’Arte Anversa – B, Museo di villa dei Cedri di Bellinzona – CH, Biblioteca dei Frati di Lugano – CH, Lonsford Collection at Pordue University – West Lafaiette – Indiana – USA, Gabinetto delle Stampe del Museo civico di Sassari.

Hanno scritto di lei tra i tanti, Loredana Rea, Tiziana D’Acchille, Ivana D’Agostino e Guido Strazza.

GALLERIE DI RIFERIMENTO: Stellanove, Mendrisio (Svizzera); Galleria Porta Latina, Roma; Atelier, Roma; Il Bulino, Roma.

INFO PRATICHE 

Elisabetta Diamanti, Impronte temporali

A cura di  Penelope Filacchione, su un progetto di Argillateatri

ArtSharing Roma, via Giulio Tarra 64 – 00151 Roma

Dal 16 marzo al 13 aprile 2024 

Opening: 16 marzo ore 17.00-21.00

Ingresso libero

 Un progetto in collaborazione con Argillateatri 

Orari di visita: dal martedì al sabato h.17.00-20.00

WEB

Evento fb

Elisabetta Diamanti

Repertorio Bagnacavallo

Argillateatri

 IMMAGINI: Elisabetta Diamanti, Memoria gemellare 2 | Parentales Exuviae Davide e Lucia

 SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

Contatti: artsharing.roma@gmail.com | 338-9409180

Ufficio stampa: ufficiostampa@artsharingroma.it

 NB tutte le immagini sono di proprietà dell’autore e protette da copyright: ogni uso non autorizzato sarà perseguito a norma di legge.

Ulteriori info per partecipare alle nostre attività si trovano QUI

Tutte le nostre attività si svolgono nel rispetto delle norme sanitarie vigenti.